settembre 11, 2012

Vegani

"È un po' fuorimano".
"Eh, vabbé".
"Un po' tanto, diciamo".
"Cioè?"
"Devi arriva' fino al braccio esterno, 'o sai no? A quel gruppetto de nane gialle che stallà no?"
"Sì sì".
"Una non c'ha quer gigante de gas?"
"Mi pare, sì".
"Ecco stallà. Terzo pianeta".
"Belìn, è lontanissimo".
"Fatte 'na gita co' cosa, là, come se chiama?"
"Alice".
"Ecco, vacce. Gli umani come so' boni là nun sobboni da nessun'artra parte. Come 'i fai 'i fai: allo spiedo, sulla griglia, rosolati nel burro, saltati colle verdure, come 'i fai i'fai te fanno impazzì".
"Umani? Ma io e Alice siamo vegani".
"Oh Madò scusa. Ahaha nun c'ho sapevo, sorry".
"No no tranquillo, nessun problema"
"Vabbé allora ve conviene andà su Altair, è pure molto più vicino. C'hanno dell'arberi di foresta pluviale sartati co' prezzemolo aio e oio che, teggiuro, te mandano ai matti, 'na roba da leccasse i baffi".

Nessun commento:

Posta un commento