settembre 17, 2012

Badabadù

"Oh Giulietto89 mio amore, oh mio dolce amore, siete giunto alfine? Siete voi ciò che tocc'ora con le mie belle dita?"
"Son ciò, Romea94 mia adorata, le vostre belle dita su di me, ora, non più come illusioni da chat".
"E ditemi amor mio, fuggito dal suolo patrio per annusarmi le vesti, siete ferito? Stanco nella bisogna? O cosa, nel caso? Ho qui un vaso di nettare, volete forse avidamente trangugiarne?"
"Berrò avido allora, dolce creatura, sì tante le leghe percorse nella polvere per questo momento, ecco le mie labbra schiuse, versate pure, che così a lungo vi ho visto in webcam, che non più debba attendere".
"Scorre or qui da me a voi questo nettare, l'intero vaso vi concedo con il mio cuore e le mie dita belle come già detto, che possiate colmarvi il vostro bisogno e che poi si possa infine conoscersi, ché tre mesi di chat, messaggini e costose chiamate non eguagliano questi attimi con voi".
"Glu glu glu".
"Non un respiro, non una pausa, oh che insaziabile cavaliere. Il vaso si svuota e si riempie, che prodigio, tanto gliene verso, tanto ne ritrovo".
"Glu glu glu".
"Tra le vostre labbra rosse tengo il mio vaso, or solo capisco che son'io a riempirlo pel vostro impeto, che crea in me beva soave".
"Glu glu glu".
"Felice creatura fermatevi un istante, che a riempire mi svòto io, oh e ah e oh!"
"Glu glu glu".
"Dolce viso cessate suvvia, che possa riprendermi. Suvvia".
"Glu glu glu".
"Oh mio adorato voi mi state sorbendo ad ogni sorso e di me ben poco sarà presto rimasto. Non volete fermarvi?"
"Glu glu glu".
"Oh me tapina, ingannata da occhi verdi possenti pettorali e irriferibili geipigì, oh me prima sola poi male accompagnata, oh me tradita, che serbavo un vaso per l'amore mio, l'ho donato ora alla bocca sbagliata, che avida mi beve tutta".
"Glu glu aaffhhh glu glu".
"Muoio così dunque, giovane e bella e piena di speranze, che il mio nettare vi anneghi Giulietto89 e che la vita che ora trangugiate senza posa vi segni l'anima per sempre, anima nera e condannata. Ahh, ecco, mi sento mancare".
"Gluuu gluuuu".
"Ahhh m'han vinto e m'han bevuto, muoio così tra labbra maledette. Ahhhhhh".
"Ah che nettare che aveva costei, di tutte le bellezze del mondo la più gustosa. Solo Cardana91 nella bella Ferrara m'aveva dato tanto. Deh, è meglio che m'affretti, presto i birri vomiteranno nelle strade ed è meglio io già sia lontano. Ecco, Venezia, là v'è Feniglia96 dai biondi capelli, tra due notti sia mia. Il tempo che la sete torni, per ora la tengo in caldo, le mando un amo su whatsapp e poi sparisco nella notte. Swisssshh".

Nessun commento:

Posta un commento