agosto 18, 2015

Ossigeno

Passi il tuo tempo a smettere di respirare, ti vedo sai?, il petto ti si alza e ti si abbassa sempre più lentamente, hai gli occhi chiusi e non sono nemmeno sicuro che tu senta quello che ti sto dicendo. Ho paura che, se cercassi di toccarti, la mia mano potrebbe affondare nell’immagine del tuo corpo, perché la tua materialità sta abbandonando questo mondo. Hai iniziato smettendo di parlare, hai continuato costringendoti in un angolo e sei andato avanti lasciando che la luce ti trapassasse, come se tu fossi fatto d’aria. Non so più se sto guardando le tue forme o la parete dietro di te. Stai davvero diventando aria, e io non voglio respirarti via.
Ti prego, abbracciami, parlami, baciami. Sopportami ancora un po’.

Nessun commento:

Posta un commento