febbraio 03, 2013

Primo febbraio 199X

"Sì, amore mio, so che per te qui è un deserto di rocce senza fine, caldo, privo di tutto, persino pericoloso. Per me invece questo mondo è ricoperto di arbusti, erba e frutti rossi, circondato da acque in cui perdersi di primo mattino, scossi appena dal vento, quelle mani fresche e leggere che tu non senti, nemmeno ora, sulla tua pelle nuda. Ecco, cara, perché ti lascio, non posso sopravvivere con te accanto, non un respiro, non un'ora, non un giorno. Vai pure, io rimango qui a disegnare sentieri con i gioiosi rettili e gli scorpioni colorati. Non dir nulla te ne prego, fuggirei per non sentire e mi perderei ancora, proprio ora che mi son trovato. Vai ora, vai, sii felice con qualcun altro".

Nessun commento:

Posta un commento