gennaio 15, 2013

Le parole dietro

"Ahia!"
"Sì, scusa".
"Ma è proprio necessario signore? Non bastava una nota di servizio?"
"Negativo, soldato. Ci sono parole che entrano solo da dietro. Chinati in avanti".
"Ah!"
"Ecco, inizio il trasferimento".
"Ah, però. Ahi!"
"Fa male?"
"Un po', signore".
"Resisti soldato, abbiamo quasi finito".
"Grazie signore".
"Ecco fatto. Comprendi ora?"
"Credo di sì, signore".
"Riferisci al sergente".
"Ma sarà d'accordo?"
"Ti garantisco che non vede l'ora. Son giorni che si passa la lingua sulle labbra e mi chiede quando gli parlerai".

Nessun commento:

Posta un commento