aprile 09, 2012

Gerbilli inattesi

Oddio un topo! Un topo! Aiutoooo un topoooo! Franco, Micheleee, qualcunooo.. un topo!!! Aiutooo!! Ooo c'è nessuno? C'è un topo!! 
Cazzooooo, venite qualcuno? Topo in cucinaaaa... Aiutoooo!
Ohhh Michè eccoti qui. 
L'ho visto infilarsi là sotto il frigo. Che schifo. Con la scopa? Oddio stai attento. Era là. Guarda bene sotto. Aaaaa fermo eccolo laaaa, Michele corri è dietro la credenza non ha scampo. Girati non lo vedi?? Attento che sguscia in un attimo. Oddio che ribrezzo che schifo che voltastomaco. Posso sopportare tutto ma i topi no. Oddio eccoloooo, aaaaaahhhh. Non l'hai preso? Cazzoooo Michele, ora sta dietro la lavastoviglie. E mo' quando lo prendi? Guardaaaa, girati, s'è messo in trappola da solo, all'angolo tra i fornelli e il frigo. Ahhh l'hai preso, ah che schifo, uccidilo, oddio il sangue. Che schifo. E' morto, è finita. Che ribrezzo, i topi proprio... Che ci fai col cadavere? Perché ti avvicini qui? No eh. No eh. Fermo Miché non lo fare. No ehhh, oddio noooo, non aprire la pattumiera, daiiii che schifo noooo quello lo devi buttare nell'umido, io sono il sacchetto dell'indifferenziata. Nooooooooooo. 

Nessun commento:

Posta un commento